Questa è la storia di un grande amore, di un giovane e della sua passione, di un territorio magnifico incastonato tra il Piemonte e la Liguria, di come tanti piccoli passi portano a grandi risultati... 

La Storia di Marcello

  • Marcello è un bambino vivace, la sua passione per la terra e l'agricoltura si manifesta subito, ancora bambino appena può va dal nonno: in quella grande cascina impara i ritmi della natura e la durezza del lavoro agricolo, segue il nonno nei campi e sul trattore (da dove non scenderebbe mai), impara a eseguire ogni lavoro con la massima attenzione e il massimo rispetto: dal più umile a quello più importante. Capisce così che quella era l'unica vita possibile per lui ... chino a sentire l'umidità della terra per capire quando seminare o quando fresare, pronto a ritmi frenetici nei tempi estivi e ai lavori di rimessa nei lunghi inverni, attento a qualsiasi variazione di temperatura e umidità per sapere come intervenire o quale lavoro bisognasse fare... il lavoro dell'allevatore. Ma la passione va anche sostenuta da una buona dose di teoria, quindi Marcello frequenta l'Istituto Agrario e poi si iscrive all'Università ad Agraria. A scuola era il più dedito e attento ma con l'inizio dell'Università...il richiamo della terra si fa più potente ...complice anche un incontro inaspettato e magico. Uno zio di Marcello vive a Ponzone, in una bella cascina sulla strada Campora. Spesso invita Marcello a passare le estati con lui, per non perdere 'la mano' con la terra. Questo incontro fu fatale per Marcello: Ponzone è un comune arroccato ai piedi delle Alpi Marittime, perla dell'Alto Monferrato. E' una terra difficile ma di una bellezza che non si può spiegare ma solo vivere. L'altezza e la posizione sono ideali per l'allevamento delle capre, e infatti esistono già alcune belle realtà di allevamento di capre e produzione di formaggette (siamo vicino alla zona della Formaggetta di Roccaverano). Nel 2008 Marcello viene a sapere della vendita di un gruppo di case e un un terreno perfetto per il suo sogno a pochi KM da Ponzone: la cascina conosciuta come 'Masseria dei Conti', perchè apparteneva effettivamente agli eredi di Conti di Ponzone Thellung De Courtellary. Un posto magnifico, 18 ettari che si stendono quasi pianeggianti: un miracolo per questo territorio di 'bric e foss'. Dopo due anni di corteggiamento la proprietà è sua, grazie ad un mutuo, all'aiuto dei genitori e alla sua caparbietà. E' l'inizio del concretizzarsi di un sogno: dove gli altri vedono case diroccate e un terreno incolto, Marcello ci vede la sua stalla, le sue capre, il suo caseificio ... il suo futuro. Mentre iniziano i lavori di costruzione della stalla, Marcello inizia la sua attività di allevatore e di produttore di formaggio presso altri allevatori: bisogna studiare, provare, lavorare.....

    Il primo incontro fortunato di Marcello è con Stefani a Grandinetti, dell'Agriturismo Le Piagge. L'attività agricola di Stefania si sta spostando dall'allevamento delle capre a quello dei maiali, più gestibile per una donna sola con 4 figli e un'attività impegnativa come quella agrituristica. Sta cercando qualcuno che segua le sue capre e che continui la produzione del formaggio nel piccolo caseificio che aveva approntato all'interno della cascina Le piagge. Marcello in quel periodo produce patate, cipolle e altri ortaggi nell'attesa del proseguio dei lavori della stalla e gira per Ristoranti e Agriturismi della zona a vendere i propri prodotti a KM ZERO. Un caffé e 4 chiacchiere con Stefania e l'accordo è siglato: Marcello avrebbe preso in cusotdia le capre e iniziato la produzione di formaggio presso le Piagge. Poca roba: 10 capre che dopo 6 mesi diventano 20. I primi esperimenti di produzione del formaggio, le prime lacrime per gli insuccessivi e alla fine dei 6 mesi lo scoppio di una bottiglia di spumante: il formaggio è ottimo e Marcello inizia aprenderci la mano.

    Dopo i primi 6 mesi, al secondo giro di parti delle capre, la stalla delle Piagge non basta più. Ma il destino ha in serbo un altro incontro fortunato. Giorgio è stato uno dei primi ad allevare capre e produrre formaggio nel ponzonese, il tempo è passato e le forze pure. La sua stalla è grande e il caseificio pronto. Marcello si trasferisce da Giorgio e nei due anni che seguono continua a crescere il numero delle sue capre (50), la qualità e quantità dei suoi formaggi (formaggette fresche, stagionate, caprini, ricotta, etc). Intanto il suo progetto alla maseria continua a crescere: STALLA E CASEIFICIO saranno pronti per lui incapo a 2 anni

    E' Ottobre 2012: la stalla è pronta e il caseificio pure. Marcello trasferisce le sue 50 capre già gravide: i prossimi capretti nasceranno nella nuova casa: LA SUA!!

    Siamo all'estate 2013: nella nuova bellissima stalla ci sono 100 capre (tra capre, capretti e caproni), produce 6 quintali di latte alla settimana e trasforma il latte che munge 2 volte al giorno da marzo a novembre, un nuovo grande inizio: IL CASEIFICIO CASCINA VELLERO